L’HERPES È CAUSATO DALL’INTOSSICAZIONE

Vi sono due tipi di herpes, ambedue innescati da virus, l’herpes simplex e l’herpes zoster. Secondo l’ipotesi del medico e ricercatore austriaco Franz Xaver Mayr, la loro causa, ancora a monte del virus, è l’intossicazione. Intossicazione che può essere dovuta a fattori esterni, come l’inquinamento ambientale; ma in pratica il fattore causale predominante è l’autointossicazione intestinale. Questa è dovuta a tossine che si formano nell’intestino sui cibi ristagnanti in esso, le quali passate nel sangue intossicano tutto il corpo. Per quanto Mayr abbia fatto questa ipotesi nello scorso secolo, essa è più che mai attuale, perchè molti oggigiorno soffrono di autointossicazione intestinale. Certo i batteri e i virus sono pure fattori causali importanti, che innescano e propagano l’infezione. Ma come diceva il loro scopritore, lo scienziato francese Pasteur, “per il propagarsi dell’infezione, più che i microbi, il terreno è tutto!” (le terrain c’est tout!). Se il terreno non è costituito da materiale tossico, ma se è sano e pulito, i microbi patogeni non lo gradiscono e non se ne nutrono volentieri. Questo concetto del grande scienziato francese, che si sposa perfettamente con l’ipotesi di Mayr, dovrebbe essere presa maggiormente in considerazione dalla medicina di oggi.

LA CURA MAYR, LA MIGLIOR CURA DISINTOSSICANTE PER L’HERPES

A mio avviso, le due migliori vie per disintossicarsi sono il digiuno e la Cura Mayr. La Cura Mayr ha però due vantaggi rispetto al digiuno. Innanzitutto essa lo comprende, perché il primo giorno della cura in generale viene prescritto proprio un digiuno, eventualmente di sola mezza giornata. Ma il vantaggio più notevole è che la Cura Mayr fa seguire al digiuno un regime alimentare, peraltro molto gradevole, che continua disintossicare la persona, ed inoltre nel corso delle settimane la porta quasi inconsapevolmente  a fare un’alimentazione giusta per tutto il resto della vita, così da non intossicarsi più. Il digiuno deve essere considerato come la miglior “porta d’ingresso alla salute”,  ma la Cura Mayr fa conservare la salute per molto più tempo del digiuno prolungato, avendo un’azione “rieducatrice” ancora maggiore. Bisogna poi considerare che oggigiorno noi non abbiamo più la robustezza degli uomini di un tempo, che facevano digiuni lunghissimi, di trenta e quaranta giorni. Per noi la soluzione più saggia e più  salutare è di iniziare con un digiuno breve, un digiuno “dolce”, e di continuare con la Dieta Mayr, che disintossica pur non facendo digiuno totale.

CURA MAYR: ALIMENTAZIONE E FISICITÀ

Sulla Cura Mayr ho scritto un libro dal titolo Dieta Mayr, dato che ciò che caratterizza maggiormente questa cura è proprio il metodo di alimentarsi ideato da Mayr. Naturalmente la parola “dieta” non deve trarre in inganno, perchè il fine della cura è di disintossicare e di restare disintossicati per sempre, e non di dimagrire a tutti i costi, senza badare alla salute in generale. Purtuttavia devo aggiungere che la Cura Mayr, pur non essendo una delle usuali diete dimagranti, è la migliore delle diete dimagranti, perché dopo la cura non si ingrassa più. Essa è poi una “cura”, e non solo una dieta, perché comprende, oltre alla alimentazione, alcune pratiche fisiche che completano magnificamente la dieta. Esse sono lo speciale massaggio addominale messo a punto da Mayr, l’assunzione di acque solfatiche depurative e l’effettuazione di attività fisiche di movimento e di rilassamento sempre finalizzate al miglioramento della funzionalità intestinale. In tal modo si riesce quasi sempre ad ottenere un netto e duraturo miglioramento non solo dell’herpes simplex, ma anche del più doloroso herpes zoster.

herpes

CONTATTO

Dr. Paolo Cataldi

info@paolocataldi.com

Tel. 0118609870

Cell. 3395682550