LA CAUSA DELL’ERNIA IATALE

L’ernia iatale, che provoca bruciore di stomaco, senso di pesantezza allo stomaco, acidità e talvolta palpitazioni di cuore (tachicardia), si forma per il rigonfiamento dello stomaco provocato dal cibo ristagnante in esso e nel tratto sottostante dell’intestino. La pressione sulla parete gastrica diventa allora così elevata, che questa si estroflette, infilandosi dentro allo iato esofageo (foro del diaframma attraversato dall’esofago), costituendo appunto l’ernia iatale.

ernia iatale

UNA CURA RADICALE DELL’ERNIA IATALE

Comunque si consideri il problema, è chiaro che l’obiettivo primario della terapia dell’ernia iatale – prima di rivolgersi alla chirurgia nei casi più gravi – deve essere quello di ridurre stabilmente il ristagno di cibo e la conseguente fermentazione entro il tubo digerente. Ed è altrettanto chiaro che esiste un solo metodo per ridurre stabilmente i ristagni intestinali e gastrici, ed è quello di riattivare e rinormalizzare la peristalsi, cioè i movimenti, di tutto il tubo digerente. Ciò può essere ottenuto, a mio avviso, nel modo migliore con la Cura Mayr, il cui principale obiettivo è di mettere a riposo il tubo digerente per un determinato tempo. E, come si sa, mettere a riposo un organo crea le migliori premesse per rigenerarne le funzioni. Sono comunque a vostra intera disposizione telefonica o per mail per darvi ogni informazione che desiderate su questa magnifica cura. Ne potete anche trovare una descrizione sufficientemente completa nel mio best-seller Dieta Mayr, disponibile in tutte le librerie italiane.

dieta mayr per ernia iatale

CONTATTO

Dr. Paolo Cataldi

info@paolocataldi.com

Tel. 0118609870

Cell. 3395682550

 METTERE A  TOTALE RIPOSO L’APPARATO DIGERENTE È IL VERO MODO PER GUARIRLO !

Change language: Inglese Francese Tedesco