COME FINALMENTE ATTENUARE I FISCHI ALLE ORECCHIE

È DIFFICILE CURARE I FISCHI ALLE ORECCHIE

Chi soffre di fischi alle orecchie  (o ronzii, o fruscii, o sibili, o soffi, o tintinnii, o scampanellii, o pulsazioni, o altri rumori auricolari fastidiosi, che possono essere intermittenti o continui) sa quanto è difficile curarli. Vi voglio dare qui due consigli per migliorare questo disturbo, che – se è continuo o quasi – può diventare un vero tormento, tra l’altro perché disturba il sonno.

fischi alle orecchie

IL PRIMO CONSIGLIO PER MIGLIORARE I FISCHI ALLE ORECCHIE

Il mio primo consiglio per cercare di attenuare i fiscgi alle orecchie è di saltare completamente la cena per due settimane, perché ho notato che chi soffre di questo disturbo è molto sensibile alla quantità e alla qualità dei cibi che mangia a cena. In tal modo, se dopo due settimane i fischi alle orecchie sono leggermente diminuiti, si è almeno accertato che il fattore “cena” deve essere preso in attenta considerazione se si vuole ottenere un ulteriore miglioramento. È ovvio che in quelle due settimane in cui si salta la cena bisognerà fare una prima colazione piuttosto sostanziosa, perché un solo pasto al giorno non è sufficiente per la maggior parte delle persone. Di solito il fatto di saltare la cena per due settimane non dà alcuna difficoltà pratica, per cui a mio avviso è una prova che conviene fare in ogni caso. Le ipotesi che si possono fare – sul fatto sperimentale che la cena ha probabilmente un ruolo nell’insorgenza dei fischi alle orecchie – sono svariate, ma secondo me la più probabile è che in tal modo si riducano determinate sostanze tossiche provenienti dalla decomposizione dei cibi, i quali durante la notte ristagnano nell’intestino più a lungo che di giorno.

LA CURA MAYR PER RISOLVERE RADICALMENTE IL PROBLEMA DEI FISCHI ALLE ORECCHIE

La Cura Mayr – che è il secondo e risolutivo passo da fare dopo il salto della cena – ha appunto come  obiettivo principale quello di ridurre stabilmente i ristagni fecali tossici nell’intestino, dato che migliora l’efficienza della peristalsi intestinale.

E RICORDATEVI: BASTANO PICCOLI CAMBIAMENTI NELLA NOSTRA ALIMENTAZIONE QUOTIDIANA PER STARE MOLTO MEGLIO (O MOLTO PEGGIO) DI SALUTE !

 

Change language: Inglese Francese