I SINTOMI DELLA COLITE ULCEROSA

La colite ulcerosa è una seria malattia infiammatoria del colon, che provoca diarrea con molte scariche diarroiche durante la giornata (fino a 20 scariche),  mal di pancia, ulcere intestinali che si evidenziano all’esterno con il sangue nelle feci, febbre ed uno stato di stanchezza quasi continuo. Pur essendo la colite ulcerosa una malattia molto seria,  che solitamente viene trattata con farmaci ed in casi gravi con la chirurgia, voglio qui darvi dapprima alcuni consigli per cercare di ottenere un leggero miglioramento immediato, che possa però prepararvi e instradarvi verso un trattamento più radicale, che descrivo in seguito.

colite ulcerosa

PRIMO CONSIGLIO PER LA COLITE ULCEROSA: FATE UNA DIETA LEGGERA!

Il mio primo consiglio è di iniziare a fare una dieta leggera, continuando ad assumere i farmaci già prescritti.  “Dieta leggera” è ovviamente sinonimo di “ben digeribile” o “facilmente digeribile”, cioè proprio la cosa di cui ha bisogno un malato di colite ulcerosa. Ma ciò che pochi conoscono è che la componente dei cibi meno digeribile in assoluto è la fibra vegetale, che è appunto contenuta – in percentuali più o meno alte (di solito indicate sui cibi confezionati) – in tutti i cibi vegetali, cioè nella frutta, negli ortaggi e nei cereali soprattutto se integrali. Una persona con l’intestino sano, e che compie regolarmente tutti i giorni una moderata attività fisica, dovrebbe riuscire a digerire bene circa  40 grammi di fibra pura al giorno.

RIDURRE LA FIBRA!

Ma un malato di colite ulcerosa – soprattutto se fa una vita prevalentemente sedentaria, dovuta anche allo stato di perenne stanchezza in cui l’ha gettato la malattia –  non deve in alcun caso superare i 20 grammi al giorno. Comunque – anche senza fare calcoli con i pesi e le percentuali – tutti coloro che soffrono di colite ulcerosa possono cercare di individuare la quantità di fibra giornaliera che migliora i loro disturbi. Per alcuni può già essere troppo mangiare ogni giorno un frutto, o una porzione di verdura cotta o insalata, o una porzione contenente cereali integrali, mentre altri possono sopportarli discretamente. Se volete mandarmi una mail, illustrandomi il vostro caso personale, io cercherò di aiutarvi – naturalmente senza alcun impegno da parte vostra – ad individuare la quantità giornaliera di fibra che dovrebbe darvi il massimo beneficio.

frutta per colite ulcerosa

SECONDO PASSO PER MIGLIORARE LA COLITE ULCEROSA: LA CURA MAYR!

Non preoccupatevi se – pur migliorando i disturbi – dopo un po’ di tempo cadrete in uno stato di stitichezza.  Migliorare stabilmente una colite ulcerosa non è facile, e comunque il miglioramento non si ottiene in pochi giorni; ma voi avete già fatto il primo passo, che ha dato finalmente – dopo tanti tentativi dietetici andati a vuoto – un miglioramento ai vostri disturbi. Il secondo e decisivo passo non può che essere la Cura Mayr, la cura specifica per molti disturbi intestinali che non abbiano un’immediata indicazione chirurgica, e che può dare un notevole aiuto anche per la colite ulcerosa.

IL LIBRO “DIETA MAYR”

Vi prego anche caldamente di leggere il libro che ho scritto su questa cura, dal titolo Dieta Mayr,  che potrà dare una svolta decisiva alla vostra vita. Una prova della solidità dei concetti espressi in questo libro, sta nel fatto oggettivo che esso è uno dei pochissimi libri disponibile in tutte el librerie italiane da più di trent’anni! Naturalmente la Cura Mayr per la colite ulcerosa, data la serietà della malattia, dovrà avere una sufficiente durata, che raramente sarà inferiore ai due mesi.

dieta mayr per colite ulcerosa

CONTATTO

Dr. Paolo Cataldi

info@paolocataldi.com

Tel. 0118609870

Cell. 3395682550